Teva acquisisce Auspex e rafforza il suo portfolio nel sistema nervoso centrale

Teva Pharmaceutical Industries Ltd. ed Auspex Pharmaceuticals, Inc. hanno annunciato di aver stretto un accordo secondo il quale Teva acquisirà Auspex e verserà $101 per azione, per un totale di $3.2 miliardi. Questa operazione, oltre a rafforzare la posizione finanziaria della compagnia israeliana, rafforzerà il suo portfolio prodotti nell’ambito del sistema nervoso centrale grazie alla pipeline innovativa di Auspex, focalizzata sui pazienti affetti da disturbi del movimento. La transazione è stata approvata all’unanimità dai consigli di amministrazione di entrambe le aziende. Auspex è un’azienda biofarmaceutica innovativa, specializzata nell’applicazione della chimica del deuterio a molecole già conosciute per ottenere nuove terapie con un migliore profilo di sicurezza ed aumentata efficacia. Il prodotto di punta, SD-809 (deutetrabenazine), è attualmente in sviluppo come trattamento potenziale della corea associata alla malattia di Huntington, della discinesia tardiva e della sindrome di Tourette, con una farmacocinetica che consente l’utilizzo di una dose minore. Lo scorso anno, Auspex ha presentato risultati di un trial clinico di Fase III per questo prodotto nella malattia di Huntington, dati che consentiranno, per questa indicazione, la presentazione di una NDA (New Drug Application) ad FDA. L’Agenzia statunitense ha concesso a SD-809 la designazione di farmaco orfano.

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO

Fonte: GoINPHARMA™

 

 

Print Friendly, PDF & Email
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi