Oggi vogliamo parlarvi di qualcosa che è accaduto un po’ di tempo fa ma che, per noi di AICH-Roma OdV, è stato motivo di orgoglio.

Chi segue la soap opera di rai 3 “Un posto al Sole” saprà che oggi per Rossella Graziani è un giorno speciale finalmente discuterà la sua tesi e l’argomento trattato sarà la Còrea di Huntington.

Noi, come associazione nata per sostenere i pazienti e i familiari di questa malattia rara, ne siamo particolarmente lieti perché dare visibilità a una patologia molto spesso invisibile è sempre un passo importante verso la conoscenza anche di malati invisibili.

Ma perché parlarvi oggi di tutto ciò? Forse non tutti ricordano che negli anni 2003/2005 la nostra testimonial era l’attrice Hélène Nardini (Eleonora) protagonista di una Campagna di Comunicazione Sociale su Tv e radio; la stessa Campagna fu affissa nelle stazioni di Roma, Milano, Firenze e Napoli in spazi riempitivi, cioè, ci furono dati gratuitamente.

Grazie al regista Angelo Loy fu realizzato uno spot ambientato nello stadio Olimpico di Roma che riprendeva la nostra testimonial Hélène Nardini in compagnia di Flora nostra associata. La ripresa nello stadio fu accompagnata dalla voce di Hélène Nardini che spiegava la sua scelta ed il suo coinvolgimento emotivo verso l’AICH-Roma OdV.

E fu grazie alla nostra testimonial Hélène Nardini che l’AICH-Roma OdV realizzò il Calendario 2004 insieme a Mondadori Editore e Grundy Italia grazie ad un accordo con Rai Tre per la partecipazione volontaria e gratuita degli attori di “Un Posto al Sole” e per l’utilizzo del logo della soap. Gli stessi attori si prestarono per la realizzazione di un altro Calendario sempre per la nostra Campagna Sociale 2004.

Certo le nostre aspettative erano tante ma, purtroppo, i tempi non erano ancora maturi perché le persone si potessero avvicinare alla MH, resta in noi la consapevolezza di aver tentato e provato di tutto pur di portare a conoscenza dei più la Malattia Rara che colpiva già tante persone.

Per questo motivo siamo particolarmente lieti di mostrarvi qualche foto di quella che fu la prima Campagna Sociale per la Malattia di Huntington e per ringraziare, ancora una volta, tutti i protagonisti della soap “Un Posto al Sole” per la loro sensibilità dimostrata e anche per tutte le Campagne Sociali che portano avanti da tantissimi anni.

Grazie e buon lavoro a tutti

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
0 Condivisioni
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × uno =